I dati sulle donne accolte nel 2023

Sei in: News

L’associazione Demetra donne in aiuto, ogni anno, raccoglie dati per l’Istat e partecipa anche alla raccolta dati del Gruppo dell’Osservatorio del Coordinamento regionale dei Centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna e a quella dell’associazione nazionale D.i.Re Donne in Rete.

Nel corso del 2023, il centro antiviolenza ha accolto (per accoglienza si intende non solo quella al Centro antiviolenza ma anche quella telefonica che consiste in diverse telefonate intercorse tra l’operatrice e la donna) 108 donne, di queste 94 avevano subito violenza, 6 hanno manifestato altri bisogni e disagi, e 8 donne hanno chiesto informazioni sul Centro antiviolenza senza specificare se subivano violenza. 

Delle 94 in percorso, 16 erano state accolte nel 2022, 44 erano italiane e 48 straniere; di 2 donne non è stato possibile specificare la nazionalità perché si è trattato di colloqui telefonici che non hanno portato a incontri in presenza perché le donne non erano pronte per interrompere la relazione. Le donne che hanno subito violenza fisica sono state 61, quelle che hanno subito violenza economica sono state 35, quelle che hanno subito violenza sessuale sono state 19 e quelle che hanno subito violenza psicologica sono state 89. La somma delle violenze è superiore al dato sulle donne vittime di violenza perché ogni donna può subire anche più di una forma di violenza.

Le donne che avevano figli sono state 66, 24 quelle che non ne avevano, in 4 donne non è stato rilevato il dato.

I bambini e le bambine vittime di violenza assistita rappresentano il 73% del totale dei minori che sono 131: quindi 95 bambini sono stati vittime di violenza assistita. Nel 2023 sono state ospitate 24 donne e 20 minori. Le notti di ospitalità sono state 1509 per le donne e 1444 per i bambini.

Per ospitalità si intende sia le donne che hanno accettato di entrare nelle due case rifugio, che le donne che hanno accettato di entrare nel progetto di emergenza che prevede l’intervento dell’associazione in situazioni di pericolo o di elevato rischio, quando una donna deve allontanarsi da casa con urgenza oppure viene buttata fuori casa.

Resta in contatto con noi

Inserisci la tua email e clicca ISCRIVITI per iscriverti alla nostra newsletter.