Vuoi diventare socia ?

Se vuoi diventare socia è necessario seguire un corso di formazione organizzato gratuitamente dall’Associazione e svolgere un tirocinio pratico con l’affiancamento di una socia-tutor.

Vuoi sostenerci ?

Ci puoi sostenere offrendo un contributo recandoti direttamente in Associazione nelle giornate di apertura oppure con un versamento sul c/c intestato all’associazione Demetra donne in aiuto, presso la Banca di Romagna sede centrale Piazza Baracca, 24 (Lugo).
Codice IBAN: IT 79N0612023800CC2000039953

Vuoi diventare Amica o Amico di Demetra ?

Per diventare Amica o Amico di Demetra è sufficiente recarsi presso la sede dell’Associazione nelle giornate di apertura e acquistare la tesserina annuale al costo di 5,00 euro che da’ diritto ad essere informati sulle iniziative pubbliche dell’Associazione.

Vuoi acquistare i nostri gadgets ?

Se vuoi acquistare i nostri gadgets (maglietta, mouse pad, segnalibro, ecc.) puoi recarti presso la sede dell’Associazione nelle giornate di apertura oppure puoi trovarli presso i nostri stand di promozione presenti sul territorio.

Vuoi versare il tuo 5 per mille?

Sostieni interventi contro la violenza alle donne
La legge finanziaria permette di destinare una parte delle imposte (comunque dovute) a favore del Volontariato. E’ possibile per il contribuente assegnare direttamente questa quota all’associazione Demetra donne in aiuto apponendo sui modelli di dichiarazione dei redditi:Modello Integrativo Cud, Modello 730, Modello Unico persone fisiche, la propria firma ed il codice fiscale dell’associazione Demetra donne in aiuto: 91014770399
Un ringraziamento ai nostri sostenitori

L’associazione Demetra donne in aiuto è finanziata da un convenzione con  l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e riceve donazioni per la realizzazione di alcune iniziative dai Comuni di Lugo, Conselice, Cotignola, Massalombarda, Fusignano, Bagnara di Romagna, Sant’Agata sul Santerno, Bagnacavallo, Alfonsine.

Altri finanziatori del Centro antiviolenza sono: Iter,  Deco,  Cna, la Fondazione della Banca di Romagna,  Lions di Bagnacavallo, l’Organizzazione del festival dell’Unità di Massalombarda, lo Spi Cgil, l’Udi di Massalombarda, la UilTucs, l’associazione Olmo di Masiera, la Società di Danza – Circolo Emilia Romagna, la Coop, lo Spi Cgil di Lugo, lo Spi Cgil di Sant’Agata sul Santerno, l’Auser di Sant’Agata sul Santerno, la Pro Loco di Sant’Agata sul Santerno, l’associazione Ca’ de Cuntaden e la Chiesa Valdese che ha devoluto l’8 per Mille per la realizzazione del progetto La Casa sul Filo sostenuto con i fondi otto per mille della Chiesa Valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi)

puls_logo

Comune-di-Alfonsine  Comune-di-Bagnara-di-RomagnaComune-di-BagnacavalloComune-di-ConseliceComune-di-CotignolaComune-di-FusignanoComune-di-Lugo (1)Comune-di-Massa-LombardaComune-di-Sant-Agata-sul-Santerno

download

 

 

 

 

Si ringraziano tutte le sostenitrici ed i sostenitori che grazie alle loro donazioni permettono all’associazione di realizzare i propri progetti a sostegno delle donne vittime di maltrattamento familiare.

A tutti e a tutte un sentito ringraziamento sperando di non aver dimenticato nessuno!